Nella sesta giornata di campionato la S.S. Lazio Pallavolo aveva l’arduo compito di provare ad interrompere il momento più che positivo di Sabaudia, capolista del girone F a bottino pieno dopo cinque giornate.

In casa della prima della classe coach Di Vanno schiera come sestetto base Valenti al palleggio, Buongiorno e Cirillo al centro, Pietrobono e Del Mastro bande, Mestriner opposto e Cirino libero.

La Lazio parte forte nel primo set e si porta avanti nel punteggio fino al 22-20, da qui in poi un parziale di cinque ad uno per Sabaudia che vince il set 25-23. Nel secondo set invece Sabaudia accumula vantaggio sui biancocelesti, arriva il doppio cambio per la Lazio, scendono in campo il classe 2000 Di Ienno al palleggio e Ricci come opposto, spazio anche per Rustignoli come libero, che aiutano la Lazio a portarsi nuovamente in vantaggio fino al ventitreesimo punto, per poi fermarsi e Sabaudia chiude 25-23.
Terzo ed ultimo set ricco di emozioni e giocato punto a punto che si conclude solo ai vantaggi, con la vittoria di Sabaudia per 29-27.
Un 3-0 per la capolista in una partita in cui la Lazio ha giocato sempre alla pari e ha ben figurato contro una squadra costruita per fare il salto di categoria. Dalla trasferta pontina i giocatori biancocelesti escono a testa alta, con la consapevolezza di poter giocare contro chiunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *